L’opinione di Giulio Castagnoli.Miracolo rimandato.

L’opinione di Giulio Castagnoli.Miracolo rimandato.

La Lucchese esce indenne dalla gara trabocchetto di Chiavari e rimanda a sabato prossimo, contro il Pontedera al porta Elisa, il proprio destino.

Dopo le ultime e definitive penalizzazioni, almeno in casa rossonera, la gara in terra ligure rivestiva un’importanza fondamentale ed i tifosi, ancora una volta, hanno capito e dimostrato (se ci fosse ancora bisogno di dimostrare qualcosa….) che la Pantera non morirà mai e si sino riversati in cinquecento allo Stadio “Aldo Gastaldi”, facendo giocare in casa Bortolussi e compagni.

In caso di vittoria della Lucchese, sarebbe finita nel “calderone” anche l’Albissola, per questo motivo la gara è stata brutta, nervosa e costellata da tantissimi errori, da una parte e dall’altra.

I rossoneri la sbloccano subito con un bel colpo di testa di Provenzano, su cross pennellato di Lombardo da calcio d’angolo.

La reazione dei padroni di casa è molto blanda e, sinceramente, i liguri sono la peggior squadra vista, prova ne sia che, senza le penalizzazioni comminate a Cuneo e Lucchese con molta probabilità sarebbero la prima squadra retrocessa direttamente.

Solo un’incursione di Martignago (nervosissimo e fallosissimo) in tutto il primo tempo, ben controllata da Falcone; la Lucchese, da parte sua, difende senza affanni il vantaggio ma, parallelamente, non crea occasioni per dare il colpo del ko ai padroni di casa.

Ad inizio ripresa i rossoneri avrebbero in un paio di occasioni la palla del raddoppio, ma sprecano malamente l’ultimo passaggio e così, complice l’ingresso sull’out di destra di Russo, i padroni di casa affondano un paio di volte come la lama nel burro, creando grossi problemi alla difesa lucchese. La quarta volta che i liguri affondano sulla destra (tardivi certi accorgimenti tattici) è letale; Russo dal fondo rimette al centro per l’accorrente Martignago che tocca di giustezza nell’angolo lontano.

Ora la Lucchese sbanda e Falcone deve metterci i guantoni un paio di volte.

Intorno alla mezz’ora un bel tiro di Bernardini (ancora uno dei migliori) viene respinto dall’ex Albertoni, ma la palla gol clamorosa per chiudere la contesa capita a Bortolussi che, su assist di testa di Sorrentino, si coordina male e da cinque metri dalla porta, spara sopra la traversa.

La gara si chiude praticamente qui, con la festa dei padroni di casa per una salvezza (immeritata sul campo) raggiunta (?), salvo altri ribaltoni della ridicola Lega di categoria.

La Lucchese, stanca e con una rosa cortissima per le squalifiche di Zanini e Isufaj, si lecca le ferite ma è pronta a dare battaglia contro il Pontedera che, dopo la sconfitta in casa contro l’Alessandria, ironia della sorte, dovrà fare almeno un punto al Porta Elisa se vorrà entrare da decima nella griglia play off; la classifica si è complicata per diverse squadre, appunto, tranne per il Cuneo che, sicuramente, troverà una Pro Patria demotivata con i bustocchi matematicamente nei play off, ma senza poter peggiorare o migliorare la propria posizione di classifica.

Se il Cuneo ottenesse la restituzione di alcuni punti in classifica, rientrerebbe in ballo l’Albissola, di scena ad Alessandria, con i grigi che dovrebbero vincere per forza (sperando che la Lucchese batta il Pontedera) per raggiungere i play off.

Insomma un bel rompicapo nell’ultima giornata di questo sgangherato campionato, dove la Lega ha fatto figure di merda a ripetizione, parlando spesso a vanvera attraverso i suoi riciclati vertici.

Intanto sull’asse Lucca-Roma si continua nervosamente a “lavorare” per sperare (ma chi visse sperando, si sa come finì…..) di convincere il Giudice ad accordare il concordato e/o comunque cercando di spostare più avanti il problema (fallimento).

Tutta la città si chiede come possa un Giudice dar eventuale ascolto a personaggi dileguatisi dopo la prima e ultima conferenza stampa, risultando praticamente introvabili e/o irraggiungibili, per questi quattro mesi, da tutti (tranne che dai Geni di Carraia), che non hanno partecipato a nessuna riunione dei soci convocata del Sindaco Revisore, che dal 28/12/2018 non hanno tirato fuori un centesimo di euro, che hanno fatto subire altri punti di penalizzazione non avendo pagato stipendi e contributi, che non hanno contribuito a nessuna spesa per il quotidiano (bollette comprese) con il campionato che è stato portato a termine grazie a tifosi, commercianti, associazioni, associazioni sportive, piccoli imprenditori, ecc.

In quattro mesi hanno “finito” il lavoro, abbondantemente portato avanti dai Geni di Carraia, riducendo ad un ammasso di debiti una Società che già, di debiti, ne aveva parecchi.

La domanda è: cosa cazzo volete?

Abbiamo bisogno di non leggere più i vostri brutti nomi, tranne che su una lucida lastra di marmo. Dopo sarà festa.

Giulio Castagnoli-www.forzalucchese.net

https://elevensports.it/play?titolo=Albissola—Lucchese-1-1%2C-37%5EGiornata-Girone-A&id=37551&ct=9&cat=106

Commenti chiusi

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto.. Info | Chiudi