L’opinione di Giulio Castagnoli.A Novara,cuore e fortuna!

L’opinione di Giulio Castagnoli.A Novara,cuore e fortuna!

Cuore e fortuna!

Una partita strana, una partita che la Lucchese non ha giocato per almeno un’ora abbondante, un Novara che senza fare praticamente niente si è trovato in doppio vantaggio con un mezzo tiro ed un cross, una Lucchese che ha calciato verso la porta all’80’ per la prima volta.

Un condensato di errori al “Silvio Piola” di Novara.

La gara, sulla carta, è difficile; i piemontesi sono attrezzati per un campionato di vertice (hanno a lungo accarezzato il sogno-ripescaggio) ma non hanno ancora vinto gare casalinghe, in campionato. I rossoneri vengono da un periodo abbastanza buio e la classifica, dopo la penalizzazione, mette ansia alla giovane truppa di mister Favarin. Mister che conferma i cambi annunciati: fuori Mauri, Bortolussi e Sorrentino dentro Lombardo, Jovanovic e Strechie.

La gara inizia al piccolo trotto, con i padroni di casa che cercano di fare la partita ma non si rendono mai pericolosi ed è la Lucchese a sbagliare clamorosamente un contropiede in superiorità numerica, con Lombardo (non al meglio) che sbaglia l’ultimo stop prima del tiro (29’).

Tre minuti dopo la prima frittata in casa rossonera; Ronaldo (quello dei poveri….) si fa una cinquantina di metri in contropiede palla al piede ed arrivato ai venti metri calcia sul palo lontano, con Falcone che non spinge di gambe e si tuffa goffamente sulla sua sinistra, non riuscendo a deviare un tiro assolutamente non irresistibile. Primo tiro in porta, uno a zero per i padroni di casa (32’).

Nemmeno il tempo di riprendersi che Cinaglia dalla destra dell’attacco novarese sbaglia un cross; tutti a guardare la sfera che si insacca a mezza altezza, Falcone compreso (sembrato fuori posizione).

La gara sembra finita, anche perché la Lucchese non accenna nessuna reazione: elettroencefalogramma piatto.

La ripresa non porta cambiamenti al tema tattico, Novara in controllo, Lucchese assente.

I cambiamenti prova ad apportarli Favarin: escono Gabbia e Lombardo, per Bortolussi e Zanini.

Falcone si riscatta parzialmente su Manconi e Mallamo ed evita che la gara, per la Lucchese mai iniziata, finisca ancora prima del tempo.

Alla mezz’ora circa Favarin tenta le ultime carte: dentro Sorrentino e Mauri, fuori Jovanovic (ancora in ritardo, ma sicuramente da rivedere) ed il punto interrogativo Greselin (nel senso che doveva essere il colpo da novanta del mercato, ma ancora non si è visto….).

Il primo tiro in porta dei rossoneri è di Provenzano (80’) ed è una telefonata al collega Di Gregorio.

All’84’ Zanini vince con caparbietà un contrasto, entra in area e appoggia a Sorrentino che, in acrobazia, mette sotto la traversa. Partita clamorosamente riaperta!!

All’88’ su azione da calcio d’angolo Bortolussi è bravo a riprendere una respinta del portiere e a realizzare l’impensabile gol del 2-2!!

Ora l’inerzia della gara sarebbe a favore dei rossoneri, ma un nervoso Novara colleziona una serie di falli e gli ultimi minuti, recupero compreso, sono spezzettati. Finisce con i rossoneri giustamente festanti e con un po’ di nervosismo in campo.

Per la seconda gara consecutiva la Lucchese rimedia un punto nei minuti finali, grazie ad avversari che non chiudono la gara; non può andare sempre bene (colpi d’Anca a parte) e sarà meglio evitare errori macroscopici da parte di tutti.

Un cinque come voto di squadra, con sufficienza agli autori dei gol e a Zanini per l’assist.

A parziale scusante (che non deve, però, diventare un alibi…) c’è il fatto che i rossoneri giocano senza una società alle spalle, senza un dirigente che sappia intervenire facendo (o dicendo) la cosa giusta al momento giusto, con una squadra giovane che, smentite a parte, ha risentito della penalizzazione, con nessun leader in campo.

Già….la società….. Ormai tutti aspettiamo con trepidazione gli ultimi colpi a sensazione; intanto una signora rumena, forse senza nemmeno saperlo, detiene il 25% di Città Digitali, quindi un quarto della Lucchese Calcio, punto in percentuale più o meno. Siamo alle Comiche finali ed i tifosi sono prontissimi ad indossare i giubbotti gialli!! Non è mica che il tempo trascorso, ha fatto dimenticare (a nessuno, garantisco…) le cazzate fatte nella Lucchese ed alla Lucchese, ma soprattutto ai suoi tifosi? Il tifoso ha soltanto spostato l’attenzione sulla squadra (giustamente) che gioca, si impegna, lotta, per i nostri colori, ma è prontissimo e non starà con le mani in mano di fronte ad altre stronzate!!

Questo sia chiaro. Io per primo.

Giulio Castagnoli,www.forzalucchese.net

https://www.facebook.com/NovaraC1908/videos/368200997088441/

Commenti chiusi

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto.. Info | Chiudi