L’opinione di Giulio Castagnoli.Una gara giocata gettando il cuore oltre l’ostacolo.

L’opinione di Giulio Castagnoli.Una gara giocata gettando il cuore oltre l’ostacolo.

Una Lucchese trasformata, rispetto a quella moscia ed insipida di appena quattro giorni fa, batte l’Alessandria (2-1) al termine di una gara giocata gettando il cuore oltre l’ostacolo.

Dopo i fischi di mercoledì sera, gli applausi di oggi; segno che quando i rossoneri decidono di “giocare”, possono affrontare (quasi) qualsiasi avversario. E aumenta il rammarico, perché ci chiediamo cosa potrebbe fare questa squadra con un centravanti e con una situazione societaria più serena.

Si gioca contro un’Alessandria piena zeppa di giocatori di due-tre livelli superiori, rispetto ai nostri, ma con evidenti problemi e la classifica è lì (impietosamente) a dimostrarlo.

I ragazzi di Lopez, in formazione largamente rimaneggiata per le assenze di Capuano, Baroni, Nolè, Del Sante, Bortolussi e Damiani, partono meglio e tornano a giocare un buon calcio; Merlonghi interno di destra sarà una bella sorpresa e il giocatore risulterà il migliore dei suoi. I grigi, di nome e di fatto, sono una squadra pachidermica; lenti e presuntuosi, giocano quasi da fermo, ma la categoria non te lo permette…..

Infatti la Lucchese passa in vantaggio con il solito Fanucchi, abile a smarcarsi e a girare nell’angolo un cross di Marlonghi; Agazzi tocca ma la palla finisce nell’angolo.

Chi si aspettava una reazione degli uomini di Stellini, resta deluso. La prima frazione si chiude con la Lucchese in vantaggio.

Leggendo la formazione alessandrina, ma soprattutto quelli che inizialmente erano in panchina, c’è da tremare e chiedersi come sia possibile che la formazione piemontese navighi nei bassifondi della classifica; Agazzi, Bellomo, Sestu, Gonzalez, Cazzola, Gazzi, vantano un passato in serie A, mentre gli altri sono un mix tra chi ha giocato in serie B e un manipolo di giovani di avvenire, provenienti da Primavere di squadre di primo piano (Inter, Roma ecc.).

Nella ripresa l’Alessandria parte bene e si mette a fare…..l’Alessandria, schiacciando la Lucchese nella propria tre quarti complice un po’ di stanchezza nei rossoneri e la solita lacuna leggasi mancanza di una punta centrale forte, in grado di far respirare la squadra. I primi venti minuti sono un monologo ospite; al 6’ Albertoni si oppone alla grande e sulla ribattuta Maini salva sulla linea, al 10’ Marconi manda di poco alto sulla traversa, al 18’ Albertoni toglie dal sette una punizione di Gonzalez. Il fortino rossonero trema e sembra crollare, ma al 26’ su calcio d’angolo nato da una delle poche ripartenze rossonere, Maini trova il tocco decisivo dopo una spizzata in piena area (di Cardore?).

Il 2-0 fa respirare anche i tifosi sugli spalti; Lopez, che prima aveva tolto Mingazzini (buonissimo rientro), toglie anche lo stanchissimo Fanucchi e la Lucchese perde due elementi capaci di tener palla e dettare i tempi.

Alla mezz’ora Fischnaller accorcia dopo un batti e ribatti e con ancora almeno venti minuti, compreso il recupero, la situazione si fa difficile. Al 39’ Bellomo colpisce la traversa con un gran tiro e i rossoneri sembrano un pugile in attesa del colpo del ko. Nei sei minuti di recupero c’è ancora tempo per un salvataggio sulla linea di Merlonghi e quando l’arbitro Lorenzin di Castelfranco Veneto (buon arbitro, ma una discutibile gestione dei cartellini) fischia la fine, tripudio sugli spalti.

Un sei e mezzo come voto di squadra, con voti più alti per Merlonghi, Fanucchi e Mingazzini. Oggi ci è piaciuto l’impegno di De Vena; il giocatore avrebbe bisogno di un “toro” accanto che facesse il gioco sporco.

La Lucchese vince contro una buona Alessandria e aggancia il sesto posto, anche se in coabitazione e con ancora il turno di riposo da fare.

Non facciamo programmi, viviamo alla giornata, consapevoli che l’altalenante Lucchese è capace di tutto. Se gioca con determinazione e impegno, come oggi, può soltanto fare bene e divertire….se gioca senza impegno e svogliata, come mercoledì, può soltanto fare figure mediocri.

E se poi i giocatori, offesi da qualche fischio (giustificato) del dopo Lucchese – Prato, non volgono nemmeno lo sguardo verso la gradinata, ce ne faremo una ragione.

Il sonno, lo perderemmo per ben altro……

Giulio Castagnoli,www.forzalucchese.net

le foto di Foto Alcide

 

 

 

 

 

https://elevensports.it/play?titolo=Lucchese—Alessandria-2-1%2C-14%5EGiornata-Girone-A&id=28033&ct=9&cat=106

 

Commenti chiusi

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto.. Info | Chiudi