L’Opinione di Giulio Castagnoli.Innanzitutto, Grazie!

L’Opinione di Giulio Castagnoli.Innanzitutto, Grazie!

Innanzitutto Grazie

Grazie alla società, ingiustamente denigrata troppo frettolosamente (già…ma dove sono finiti tutti i detrattori??) per aver evitato il terzo fallimento, per aver (con passione) portato avanti la stagione, per aver avuto il coraggio di fare scelte impopolari (ma azzeccate), per aver fatto sognare un’intera città, per aver riacceso un entusiasmo latente.

Grazie alla squadra a staff, per aver gettato il cuore oltre l’ostacolo, per essere rimasta compatta nelle difficoltà targate Bacci, per aver fatto sognare un’intera città, per aver riacceso un entusiasmo latente.

Grazie a chi ha lavorato per mesi senza riscuotere lo stipendio, non abbandonando la nave, ma facendo tutto con la stessa carica e la stessa passione di sempre.

Grazie ad Antonio Obbedio, per aver costruito una buona squadra nonostante il budget risicato, per essere stato al fianco dei ragazzi, per aver contribuito al salvataggio della società lavorando alle cessioni importanti di Forte e Terrani (monetizzando) e per aver risolto diversi contratti indecenti dell’era Galli.

Grazie a Mister Lopez per aver, con umiltà, rigenerato una squadra allo sbando (o quasi), per aver fatto sognare un’intera città, per aver riacceso un entusiasmo latente.

Grazie a tutta la tifoseria, per aver fatto capire a tutti che Lucca non è seconda a nessuno ne numericamente, ne qualitativamente; siamo pronti, c’era bisogno soltanto di uno stimolo.

Premesse doverose.

La Lucchese abbandona i play off e lo fa a testa alta. Nel calcio contano i risultati e, Juventus docet, arrivare secondi è sempre una delusione; i rossoneri non sono arrivati nemmeno alla semifinale, ma poco importa. Un pubblico maturo e competente come quello lucchese, si trova raramente in un mondo (quello pallonaro) fatto di presunzione, di pretese e di “…io lo sapevo…”.

Quando il mediocre arbitro, Piscopo di Imperia, emette il triplice fischio (sarà uno dei pochi fischi azzeccati…..), è commovente vedere quasi seimila persone applaudire a scena aperta i ragazzi con la maglia rossonera; quasi come se la Lucchese fosse andata in semifinale!!

I rossoneri hanno giocato alla pari con una squadra nata per vincere, costata una vagonata di soldi, con elementi che guadagnano (da soli) quanto mezza squadra lucchese. La differenza, nei 180’, l’hanno fatta i singoli (nel bene per il Parma, nel male per la Lucchese) e almeno un paio di svarioni clamorosi della difesa rossonera poiché, come squadra, la Lopez-band è stata superiore.

Inutile scendere nella cronaca di una gara troppo in salita, arbitrata male da Piscopo di Imperia (quello del rigore regalato all’Arezzo, gara di campionato al Porta Elisa).

Inutile chiedersi dove sarebbe arrivata la Lucchese con Forte e Terrani.

Inutile chiedersi in quale girone di Eccellenza (????????) saremmo stati iscritti da Bacci.

Mentre la società è al lavoro per potenziarsi (Carlo Bini è stato chiaro nei giorni scorsi) è tempo di bilanci.

Il voto alla squadra per l’intera stagione, tenendo conto di tutto, è un bel sette.

Nobile e Dermaku, le migliori sorprese (difficile trattenere entrambi).

Mingazzini, Fanucchi e Capuano (peccato per le sbavature degli ultimi 180’…), esperienza al servizio della squadra.

Bruccini, forse il migliore in assoluto della stagione.

Espeche e Nolè (strepitoso capitan Matteo), le bandiere della rinascita.

Ripartire da qui.

Ad oggi non sappiamo ancora quali e quanti imprenditori affiancheranno Lucchese Partecipazioni e Soci, quali e quante aziende legheranno il proprio nome a quello della Lucchese sotto forma di sponsor.

Un portiere, giovane. Tre difensori, uno giovane e due di categoria. Tre centrocampisti, uno giovane e due di categoria. Quattro attaccanti, uno giovane e tre di categoria. Giovani del settore giovanile e/o in prestito, per completare l’organico.

Tra una settimana ci saranno le Elezioni Amministrative; parte della rinascita del calcio lucchese passa, purtroppo, anche da quello che il nuovo (o vecchio) Sindaco deciderà di fare per le sorti della PRIMA espressione dello sport cittadino.

Il sottoscritto, dopo aver vissuto oltre mezzo secolo, sa già benissimo come andrà a finire……….

Ora (ovviamente) tutti bravi, belli, appassionati, iperattivi, innovativi, tifosi, paladini del “tutto”………..e dopo??

Concedetemi ancora un GRAZIE di cuore a TUTTI…..

Buona estate popolo rossonero e mi raccomando……ripartiamo da ieri sera!!

Giulio Castagnoli


Commenti chiusi

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto.. Info | Chiudi