L’Opinione di Giulio Castagnoli.Una Lucchese eroica.

L’Opinione di Giulio Castagnoli.Una Lucchese eroica.

Una Lucchese eroica, tutta cuore, grinta (e un pizzico fortunata) riesce nell’impresa di uscire indenne dallo stadio “Atleti Azzurri d’Italia” e passa, in virtù dell’1-0 dell’andata, ai quarti di finale dei play off.

Il sogno continua….contro ogni più rosea previsione ed anche per questo motivo è ancora più appassionante, emozionante.

Altra serata con scene che non si vedevano da tempo; giocatori stremati ma festanti sotto il settore rossonero, solito selfie portafortuna, solite facce commosse tra la tifoseria, solita festa.

Ci siamo abituati “male”? No, per carità….. Siamo perfettamente consci dei limiti strutturali del gruppo, ma questa avventura ci piace e ci emoziona; finchè dura fa ventura e dopo, comunque vada, applausi per tutti!!

La gara è stata sulla falsa riga di quella di settantadue ore prima, almeno nella prima frazione; abbastanza bloccata, difese che non concedono niente, ma gran lotta in ogni zona del campo. Un paio di tiri per parte, con i portieri sempre pronti, specialmente Nobile.

Nella ripresa si assiste ad un monologo dei padroni di casa, almeno per una buona metà del tempo; a tratti la Lucchese sembra un pugile suonato in attesa del colpo del ko, ma gli “eroi” rossoneri resistono stoicamente. Più di un giocatore sembra in apnea, nessuno tiene palla in avanti (Fanucchi ha giocato febbricitante…), alcune uscite dalla difesa sono da brividi e i rossoneri si fanno schiacciare; ecco che appare San Tommaso (Nobile) che in un paio di circostanze compie quello che in gergo si definisce “miracolo”, trasformando in parate (una con l’aiuto della traversa…) almeno un paio di gol fatti.

Ci sarebbe bisogno di quattro-cinque cambi, ma ce ne sono soltanto tre e quando Mingazzini (subentrato a Gargiulo) si accascia per il solito problema muscolare, tra la tifoseria subentra più di una preoccupazione.

Anche l’Albinoleffe, nella seconda metà del tempo, mostra segni di stanchezza; i cambi di mister Alvini, tutti ovviamente offensivi, spaccano la squadra in due e quando la Lucchese (passata la buriana….) riesce a tenere qualche pallone in avanti e a conquistare qualche punizione, grazie all’ingresso di Raffini, tutta la squadra ne giova. Bruccini torna a comandare in mezzo al campo, lo stoico Fanucchi tiene qualche pallone e conquista alcune punizioni, capitan Nolè e Cecchini si riprendono la fascia sinistra e la difesa respira e riprende le misure agli avanti di casa.

I ragazzi di mister Lopez non rischiano più niente e gli ultimi minuti sono vissuti addirittura nella metà campo bergamasca.

Al triplice fischio si avvera un altro miracolo; la Lucchese è ai quarti di finale e si (ci) regala almeno altre due gare, la prima mercoledì 31 maggio al Porta Elisa, contro avversari da sorteggiare.

Un otto come voto di squadra, tenendo conto delle condizioni precarie di alcuni elementi, con Nobile, tutta la difesa e capitan Nolè che meritano la lode.

A Gennaio (società salva), avevamo già “vinto” il campionato.

Dopo la serata di Arezzo, avevamo raggiunto l’Europa League.

Dopo la serata di Bergamo, siamo qualificati in Champions.

Una settimana per rifiatare, per cercare di recuperare. Unica nota stonata? L’infortunio del Minga; il metronomo rossonero non dice mai di no e anche lui è ormai legato alla nostra città. Vederlo in lacrime a fine gara, ci riconcilia con il calcio e fa capire che, talvolta, i soldi e le categorie contano relativamente. Forza Minga!!!!!!!!!

“Il cuore rossonero batte ancora, la nostra lotta è cominciata ora….” recitava un vecchio coro degli ultrà.

Prendiamoci queste soddisfazioni, ringraziando chi ha permesso di ottenerle; società, squadra e staff in primis e, comunque vada……sarà un successo!!!

Giulio Castagnoli


Il tifo rosso nero,tutti a spingere quella rota.

Commenti chiusi

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto.. Info | Chiudi