Le parole devono seguire ai fatti…non il contrario.Da sempre questa è la nostra filosofia

Le parole devono seguire ai fatti…non il contrario.Da sempre questa è la nostra filosofia

Dopo i tuoni le parti sono tornate a parlarsi … ai temporali alcune volte seguono giornate nuvolose…insomma ci vuole tempo per tornare a vedere il sole…o come in questo caso a parlarsi , a cercare punti in comune e strategie da condividere…ma mentre ad Arezzo verrà premiato grazie alla grande sinergia Società/Az pop Orgoglio Amaranto il millecinquesentesimo abbonato..a Lucca alla nostra realtà è stata preclusa ogni possibilità di dimostrare in cosa poteva essere utile…fino a minimizzare una cosa storica come l’acquisto/concessione del marchio. Oggi almeno a distanza le parti tornano a dire la sua a voi il giudizio sulle due posizioni… Grazie a Gazzetta Lucchese che da sempre ci permette di riportare i propri articoli integralmente. Ed anche su questo, permetteteci una riflessione…se per qualsiasi motivo, ricevi critiche … valuta da dove arrivano e dopo il fastidio,mettiti in discussione e capiamo perché sono arrivate…noi lo facciamo e lo faremo sempre….ma per altri è il tempo dei fatti. http://www.gazzettalucchese.it/porta-elisa-news/2013/09/bacci-duro-lucca-united-non-entrera-in-societa-le-quote-non-sono-in-vendita/ http://www.gazzettalucchese.it/mondo-pantera/2013/09/galligani-lucca-united-replica-strade-parallele-con-la-lucchese-ma-continueremo-a-sostenerla/

PORTA ELISA NEWSBacci duro: “Lucca United non entrerà in società: le quote non sono in vendita” 

sabato, 14 settembre 2013, 08:37

di fabrizio vincenti Il fossato tra la Lucchese e Lucca United, purtroppo, pare destinato ad allargarsi. Dopo le affermazioni molto critiche emerse dai vertici della cooperativa dei tifosi ad inizio di questa settimana, arriva la replica decisa, del patron della Lucchese Andrea Bacci, chiamato in causa più volte da Lucca United e che chiude al possibile ingresso della cooperativa all’interno della società rossonera. Sempre sul fronte societario, convocato il cda per il 18 settembre. “Sono state dette cose molto gravi – dichiara Bacci – e la mia risposta è molto semplice: sino a che ci sarò io, nella Lucchese, non ci sarà posto per loro con questo atteggiamento. Possono davvero scordarselo: le quote non sono in vendita e non è pensabile che si possa avviare un dialogo su queste basi. Perché non c’è spazio per l’azionariato popolare? Perché queste persone hanno un approccio, uno stile che non sono i nostri. Su queste basi non è possibile incontrarci”.

Galligani, Lucca United, replica: “Strade parallele con la Lucchese, ma continueremo a sostenere la squadra”

abato, 14 settembre 2013, 14:31 Da Stefano Galligani, presidente della cooperativa Lucca United, riceviamo e volentieri pubblichiamo. In merito alle dichiarazioni del signor Bacci  pubblicate oggi da Gazzetta Lucchese relativamente ai rapporto con la nostra Cooperativa ed alla posizione che la Società rossonera ritiene di dover assumere nei confronti di Lucca United, tengo a precisare quanto segue: mercoledì pomeriggio ho ricevuto una telefonata del signor Bacci che chiedeva un chiarimento in relazione a quanto da lui letto sulla stampa e su Gazzetta Lucchese (il famoso articolo “Buoni e cattivi “ sul quale ci sarebbe fin troppo da dire…). Nel corso di una telefonata durata circa 30 minuti e che lui per primo ha definito “civile “, abbiamo confrontato le nostre posizioni ed idee in merito alla partecipazione dei tifosi all’interno delle società calcistiche. La posizione di Lucca United è nota e ci pare superfluo qui ricordarla, il signor Bacci da parte sua ha ribadito (in modi chiari e sicuramente inequivocabili) quanto leggiamo oggi su GL. Per adesso nessun spazio a Lucca United. Ne prendiamo atto e lo ringraziamo (senza nessuna ironia) della sua chiarezza in merito. Naturalmente non ci trova d’accordo su questa posizione ed oggi le nostre strade sono parallele, certi che tanto la società quanto Lucca United condividano un unico obiettivo che è quello di riportare la vecchia Pantera nel calcio che conta, con orgoglio e senza compromessi. Restiamo convinti che un incontro tra i nostri vertici e la società (da tenersi sin dall’arrivo del socio di maggioranza) avrebbe permesso di illustrare il nostro progetto, le nostre finalità ed anche il nostro “stile”. E siamo convinti che forse il signor Bacci avrebbe avuto un ‘idea diversa da quella attuale. Forse. Se questo non è stato possibile la colpa non è certo nostra. Ma tant’é. Lucca United va avanti ancora più forte e convinta delle proprie idee e della bontà del progetto che intende realizzare. Senza compromessi. Finora i fatti sono dalla nostra parte e continueremo ad impegnarci affinché altri obiettivi e mete siano raggiunte. Sempre aperti al dialogo con chiunque ci voglia ascoltare e condivida la volontà di creare un calcio che sia anche e soprattutto della gente. Nel frattempo una cosa è certa: saremo sempre al fianco della squadra rossonera, orgogliosi che grazie a noi, sia tornata a chiamarsi AS Luccchese Libertas 1905.

Sotto il link dell’intervento di L.Poschi sull’inutile polemica venutasi a creare e pubblicato da http://www.gazzettalucchese.it/

http://www.gazzettalucchese.it/mondo-pantera/2013/09/il-poschi-pensiero-lucchese-e-lucca-united-ecco-coma-la-vedo/

Commenti chiusi

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto.. Info | Chiudi