Lucchese, buona la prima…

Lucchese, buona la prima…

(FOTO ALCIDE LUCCA) Finalmente si e’ giocato una partita vera!!! Ad escludendum l’ultima parte dello scorso campionato giocata a promozione acquisita ed a onor di firma, abbiamo avuto il gusto di giocare una partita vera dopo la famosa partita di Quarrata che sanci’ la matematica certezza della promozione nel lontano febbraio di quest’anno.

Sette lunghissimi mesi trascorsi non senza episodi che hanno caratterizzato nel bene e nel male la vita della nostra squadra : il lungo lavoro di ricerca del nostro direttore Russo sui giovani sui quali costruire la lucchese del domani ed imposti dalle nuove regole della Serie D,le telenovele sugli allenatori (ben tre in pochi mesi), il nuovo assetto societario,il marchio riacquistato da Lucca United,tutto meno che il verdetto del campo.

Il fischio di inizio di ieri capite bene che e’ stata una sorte di liberazione : tutti i misteri che circondavano i giovani cominciano a diventare realta’ e finalmente quella che fino ad oggi pareva la lista della V°A diventera’ sempre piu’ familiare con i vari del Giudice Gatto  Pecchioli Lima etc che prenderanno corpo nelle nostre discussioni da tifoso medio.

La partita ha evidenziato qualche limite di atteggiamento ma e’ stata sicuramente maggiore la sorpresa nel vedere questo gruppo di under molto combattivo e sicuro del fatto suo.

Prestissimo per tirare conclusioni ma la strada e’ tracciatissima , tutti dobbiamo essere consapevoli che quando si tratta di giovani ci saranno situazioni anche difficili da gestire,passaggi a vuoto,qualche strana sconfitta, ma il percorso tracciato dalla federazione e’ quello giusto e il nostro direttore lo sta ben mettendo in pratica.

Sul fronte del tifo c’è da registrare il raggiungimento delle 350 adesioni a Lucca United che speriamo si traducano anche in altrettanti abbonamenti fino ad arrivare all’auspicata quota di 500. Di certo, gli ultimi avvenimenti della notte bianca sfociati nelle diffide, non agevolano un massiccio flusso di tifosi verso lo stadio e soprattutto verso una nuova immagine ed una nuova idea del tifo che Lucca United aveva fatto molto per promuovere.

Ribadiamo che lo stadio debba essere un luogo dove si tifa la propria squadra in piena LIBERTA’ e RISPETTO reciproco e dove si fa aggregazione  ed educazione sportiva e non viceversa per cui ci auguriamo vivamente che si continui ad operare nella traccia della partecipazione attiva del tifo, modello gia’ ampiamente vincente in tutta Europa.

 

IL PROFESSORE ROSSONERO – Luca Borghetti

Commenti chiusi

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto.. Info | Chiudi