Confronto Tifosi società: ecco i contenuti

Confronto Tifosi società: ecco i contenuti

Ieri sera presso la sede di Confcooperative si è tenuto un incontro fra la tifoseria rossonera ed i vertici della società, incontro richiesto dai primi per fare il punto e chiarire, ove necessario, le ultime scelte della società, che a molti sono sembrate poco comprensibili, e la programmazione futura. Argomenti sostanziosi, dunque, con il dibattito subito entrato nel vivo.

Con la presa di posizione sul marchio e la prossima asta fallimentare dei primi di giugno, Nicola Giannecchini ha ribadito il non interesse della società a partecipare in prima persona, anche per una situazione veramente paradossale creatasi con la sovrapposizione di altri soggetti che dichiarano, addirittura, di essere legalmente in possesso del marchio. Numerose le domande dei tifosi su questo punto, da sempre ritenuto di grande interesse. La maggioranza dei presenti, comunque, si è dichiarata d’accordo con il socio e dirigente rossonero Moreno Micheloni: non farsi trascinare in avventure poco chiare, ma continuare a monitorare la situazione perché, ovviamente, l’attaccamento allo storico marchio resta, eccome se resta.

L’incontro è poi scivolato sulla questione relativa alla partenza del giovane e virtuoso Fedato inizialmente ritenuto una pedina per la costruzione della prossima squadra di Serie D. Il cartellino – ha spiegato Russo – non è della società, ma dello stesso giocatore e il sodalizio rossonero ha ritenuto opportuno non rinnovare l’accordo col ragazzo preferendo investire su un ’92.

Altro piatto forte è stato il mancato rinnovo di Vittorio Tosto, un divorzio che ha fatto scalpore sia per il rapporto speciale che c’è fra lui e la gente rossonera, sia per ciò che poteva rappresentare per ricostruire il giovanile. Bruno Russo ha ripetuto che, se bocciatura c’è stata, è stata solo anagrafica e che, comunque, con Tosto rimane la collaborazione per i camp estivi.

I rappresentanti rossoneri, hanno nche affrontato la questione della comunicazione, un tasto dolente, anche perché a detta dei dirigenti rossoneri, alcuni mancati accordi con potenziali nuovi soci sarebbero saltati proprio perché è stata data notizia dalla stampa.

In ogni caso, tra i tifosi e i dirigenti è stato deciso di ripetere l’esperimento per provare faccia a faccia a sviscerare le questioni e i programmi.

Invia una risposta

You must be logged in to post a comment.

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitycs. Potrebbero inoltre essere installati cookie di terze parti. Proseguendo la navigazione accetti la policy del sito. Per ulteriori informazioni clicca sul link predisposto.. Info | Chiudi